t33 t33

Contratto Quadro Multiplo di Servizi per il Comitato delle Regioni sulla Politica di Coesione e la Politica Urbana


Scritto da Pietro Celotti
Pubblicazione 18 November 2016

In seguito al Contratto Quadro Multiplo di Servizi del 2015 per la realizzazione di studi socio-economici a nome del Comitato delle regioni (CdR), t33 è parte di due consorzi che hanno recentemente vinto due nuovi Contratti Quadri Multipli di Servizi.

Entrambi mirano a raccogliere esperienze sui campi specifici della Commissione per la Politica di coesione territoriale e del bilancio dell'Unione europea (COTER) del CdR.
In particolare, i contratti si riferiscono a due lotti specifici:
• Lotto 1. La politica di coesione, il cui consorzio è formato da Spatial ForesightMcritÖIR, t33, Sweco, affronta i seguenti temi: la coesione economica, sociale e territoriale; i Fondi Strutturali Europei per l’investimento; la pianificazione territoriale; le macroregioni; la cooperazione territoriale; statistiche regionali e indicatori.
• Lotto 2. La politica urbana, il cui consorzio è formato da ÖIRMetropolitan Research InstituteRadboud UniversitySpatial Foresight, t33, affronta i seguenti temi: la politica urbana; e il settore immobiliare.

t33, guidata da Pietro Celotti, è partner sia del Lotto 1, che vede la Lussemburghese Spatial Foresight come team leader e del Lotto 2 condotto dall’austriaca ÖIR.

Per quanto riguarda la politica di coesione, lo studio si propone di esplorare il legame tra la politica di coesione e le sfide emergenti (ad esempio, la crisi dei rifugiati) e come quest'ultima potrebbe essere superata; di illustrare come la politica di coesione dovrebbe essere riformata dopo il 2020; di elaborare su come rendere la politica di coesione più semplice e focalizzata su investimenti efficaci nelle regioni e città dell'UE.

Per quanto riguarda la politica urbana, e il settore immobiliare, lo studio cerca di chiarire la logica dell’Agenda urbana europea, i suoi obiettivi e come potrebbe funzionare. Lo studio indagherà i dodici temi prioritari dell'Agenda urbana europea, vale a dire: posti di lavoro e le competenze nell'economia locale; povertà urbana; settore immobiliare; inclusione dei migranti e dei rifugiati; utilizzo sostenibile dei terreni e delle soluzioni naturali primarie; economia circolare; adattamento ai cambiamenti climatici; transizione energetica; mobilità urbana; qualità dell'aria; passaggio al digitale; appalti pubblici innovativi.

Per ciascuno dei lotti di cui sopra, gli esperti t33 Pietro CelottiGiovanni FamiliariFrançois LevarletMichele AlessandriniAndrea Gramillano seguiranno gli sviluppi legati alle attività dell'Unione, la struttura istituzionale, il sistema giuridico, dal punto di vista delle autorità locali e regionali, facendo riferimento ai possibili sviluppi futuri delle strategie in quei settori politici.

Dal 2011, t33 in cooperazione con i suoi partner, ha condotto numerosi studi per conto del Comitato delle regioni su diverse questioni quali:
Revision of EU procurement legislation: Matters of concern for Local and Regional Authorities and potential subsidiarity issues
Assessment of the impact of current state aid rules on local and regional authorities and recommendations for changes
Implementation of the Small Business Act for Europe (SBA) and Entrepreneurship Policies at Local and Regional Level
Assessment of the current legislation and the possible impact of Posting of Workers Directive on local and regional authorities
Assessment of the European Globalisation Adjustment Fund Programme till 2013 at the Local and Regional Level and Recommendations for the New Programming Perspective 2014 – 2020
Territorial dimension of the Industrial Policy Package
Transposition of the Public Procurement Directives and its effect on Local and Regional Authorities
Fostering innovation at regional level: lessons from the European Entrepreneurial Region (EER) experience
ESA 2010 accounting rule. Impact of new ESA 2010 on Local and Regional Authorities
The impact of demographic change on European regions
Labour mobility and Local and Regional Authorities: benefits, challenges and solutions

Tutti gli studi sono pubblicati nel sito del CdR .

 





CONTENUTI CORRELATI