t33 t33

Quali fonti per informare i cittadini sui fondi UE?


Scritto da Pietro Celotti
Pubblicazione 07 February 2019

19 giornalisti hanno partecipato al seminario organizzato da t33 il 22 dicembre sull’accesso diretto alle informazioni sull’uso dei fondi strutturali e di investimento europei in Italia e nelle Marche. In apertura, Pietro Celotti ha osservato come articoli giornalistici anche ben impostati difficilmente arrivino a fornire dati freschi sull’avanzamento dei programmi, al di là delle elaborazioni già predisposte in ambito istituzionale.


Alessandro Valenza ha offerto gli elementi fondamentali per interpretare l’architettura dei programmi FESR, FSE, FEASR, FEAMP, come anche della Cooperazione Territoriale Europea di cui fanno parte programmi di interesse per le Marche come il transfrontaliero Italia-Croazia o il transnazionale ADRION.



 

A Nicola Brignani è spettato il compito di mostrare ai giornalisti come utilizzare in prima persona sistemi quali Cohesiondata e Opencoesione così da offrire un’informazione completa, aggiornata, e se possibile anche comparativa rispetto ad altre esperienze europee di gestione dei fondi UE. La presentazione è disponibile qui.


 

Fondamentale l’apporto di Vincenzo Varagona, promotore dell’iniziativa, e di Piergiorgio Severini, che come segretario del Sindacato Giornalisti Marchigiani (SIGIM) l'ha resa possibile. 
Buono il riscontro dai giornalisti partecipanti, appartenenti sia a redazioni che a uffici stampa istituzionali e privati. Un ulteriore seminario è già previsto per la primavera.   









 




CONTENUTI CORRELATI